Adorazione e Riconciliazione

chiesa santissima stimmate di san francesco

Non c'è Notte Sacra senza catechesi e senza preghiera. E non c'è preghiera senza Riconciliazione.
Per questo ci sarà l'Adorazione Eucaristica nella chiesa delle SS. Stimmate di San Francesco dalle 18 fino alle 4 del mattino e dalle 20 alle 24.00 la possibilità per tutti di confessarsi nella chiesa Santa Maria in Vallicella, la Chiesa Nuova.
Perché sia luce nella notte.

Chiesa delle SS. Stimmate di San Francesco

La chiesa delle SS. Stimmate di San Francesco è situata in via dei Cestari, nel rione Pigna, quasi ad angolo con Largo Argentina. Fu edificata, come ricorda una lapide risalente al 1289 conservata in sacrestia, sui resti della chiesa medievale dei Santissimi Quaranta Martiri del Calcarario, martiri al tempo di Diocleziano. Il termine “calcario” utilizzato per indicare i forni presenti in zona in cui i marmi degli edifici in disfacimento venivano cotti e trasformati in calce bianca.
Nel 1597 papa Clemente VII assegnò la chiesa all’Arciconfraternita delle SS. Stimmate di San Francesco. La confraternita la dedicò alle piaghe della Crocifissione che S. Francesco ricevette sul monte della Verna il 14 settembre del 1224.
Papa Clemente X, confratello dell’Arciconfraternità affidò l’incarico di riedificazione della chiesa all’architetto Giovanni Battista Contini che venne realizzata tra il 1714 e ultimata nel 1721. In facciata vi è l’emblema dell’Arciconfraternita delle Stimmate e la statua di S. Francesco in atto d ricevere le stigmate di Antonio Raggi. L’interno presenta una pianta a navata unica con tre cappelle per lato decorate a cura di Giuseppe Valadier nel 1829 . Sull’altare maggiore è posta la pala, datata 1719, nota come Le Stimmate di San Francesco di Francesco Trevisani. Nella sagrestia è custodito sopra l’altare un pregevole reliquiario in argento, risalente al XVII secolo, che contiene i frammenti di tela e spugna imbevuti del sangue che sgorgò dalle stimmate di San Francesco d'Assisi e raccolto da fra Leone, che assistette al prodigio. Al primo piano si trova l’oratorio dell’Arciconfraternita, ora aula delle Stimmate, con pareti dipinte a monocromi architettonici risalenti al XVIII secolo. Nei sotterranei si trova un cimitero con un ossario cinquecentesco.

TMZ

chiesa santissima stimmate di san francesco